Richard Cloud – L’Adepto Rosicruciano Segreto Alois Mailänder

ATTENZIONE

A scanso di equivoci, è bene tenere presente che quanto segue è il frutto di una ricerca storica, basata su diversi documenti. Ogni affermazione è corroborata da diverse citazioni. In particolare si tratta della traduzione del secondo articolo di Richard Cloud. Potete trovate tutte le fonti citate negli articoli originari scritti in lingua inglese scritti da Richard Cloud, Samuel Robinson e dal sottoscritto, Giorgio Tarditi Spagnoli, e di cui trovate qui il link:

Tuttavia gli stessi collegamenti erano già stati fatti indipendentemente riguardo alla storia dell’O.T.O. da Richard Kaczynski nel libro Forgotten Templars (2012) nonché per quanto riguarda il rapporto tra Steiner e Eckstein da  Rolf Speckner nell’articolo Friedrich Eckstein als Okkultist. Per quanto riguarda Alois Mailänder si veda anche il breve articolo su AnthroWiki. Dunque quanto riporterò in questo articolo è un riassunto complessivo, dal mio punto di vista, di queste ricerche a cui ho contribuito dal punto di vista antroposofico, condividendo quanto raccolto sul Servizio di Misraim nonché riguardo la connessione tra Felkin e Steiner (Capitolo 9 della Storia del Servizio di Misraim).

I diversi collegamenti esposti in questo studio sono frutto delle ipotesi degli autori e sono dunque soggetti a continuo aggiornamento, aggiustamento e cambiamento man mano che nuove citazioni e documenti vanno a corroborare o smentire la ricostruzione storica proposta. Non è dunque l’ultima parola sull’argomento, bensì una ricerca storica in continua evoluzione, così come prevede il metodo storico scevro da pregiudizi. Gli errori e le imprecisioni saranno corretti volentieri. Chi vorrà fare segnalazioni al riguardo è pregato di assumere un atteggiamento costruttivo.

Per saperne di più:

Mystica Aeterna: La Rosa+Croce di Rudolf Steiner

Un’esposizione sul massimo grado dell’Iniziazione Rosacroce tedesca

Un tempo considerata il coronamento dell’iniziazione rosacrociana, il sistema di rigenerazione spirituale di Alois Mailander rimodellò il paesaggio occulto dell’Europa. Mantenuto sotto il più stretto segreto, i suoi metodi avrebbero dovuto essere ai massimi livelli di istruzione dell’OTO originario, della Teosofia di Adyar, dell’antroposofia, della Rosicrucian Fellowship, del metodo di Franz Bardon, della Hermetic Brotherhood of Luxor, della Fraternitas Rosicruciana Antiqua di Krumm-Heller, e del ramo della Stella Matutina della Golden Dawn nonché alla Societas Rosicruciana in America di Plummer.

Altrettanto notevole, questi gruppi hanno perso ogni traccia della sua fonte. Come può un Adepto essere dietro così tanti impulsi esoterici e tuttavia rimanere nascosto a tutti tranne pochi iniziati? Inoltre, come possono tutti questi gruppi dimenticare le origini dei loro arcani più alti?

Un autentico Capo Segreto dei Rosacroce

Le origini della maggior parte degli ordini occulti sono oscurate in storie fantastiche, in cui molti pretendono origini legate a guide dell’umanità nascoste o invisibili. In gran parte chiamati “Capi Segreti” o “Superiori Sconosciuti”, abbondano storie di adepti invisibili, che appaiono dietro il Martinismo, la Golden Dawn, la Rosicrucian Fellowship e altri gruppi. A differenza di quelle storie, tuttavia, i Pansofici conoscevano l’identità del loro adepto superiore. Non solo era un maestro vivo e vegeto, ma la sua venuta era considerata un grande avvento.

Tenendo presente che le storie riguardo ai Capi Segreti si sono rivelate essere fabbricazioni (come la storia che Mathers e Westcott hanno inventato per la Golden Dawn) o che non hanno mai rivelato l’identità delle loro guide invisibili, sapere dell’identità di Alois Mailander è significativo poiché rivela per la prima volta un genuino adepto rosacrociano nascosto dietro la più ampia tradizione esoterica occidentale.

Un semplice tessitore e operaio della Germania meridionale, Mailander rimase per lo più sconosciuto al mondo. Durante la sua vita tutti i suoi discepoli hanno giurato di mantenere segreta la sua identità. [1] Solo il suo circolo interno sapeva chi fosse veramente. Questa cerchia di iniziati portò quindi i suoi metodi e i suoi insegnamenti al mondo sotto le spoglie di diversi movimenti occulti, ognuno avvolto nel carattere e nella lingua di quello che lo rendeva pubblico. Come Rudolf Steiner ha indicato, tuttavia, l’identità di questo maestro poteva essere rivelata dopo 100 anni. Questa rivelazione è avvenuta nell’estate del 2017, quando ho pubblicato l’identità di Mailander con il permesso concesso dai Pansofici tedeschi. [2] Ma Mailander non era solo il Maestro di Steiner. Era anche quello di Blavatsky, Meyrink, Franz Hartmann e altri esoteristi.

Come visto nel precedente articolo, i Rosacroce Pansofici che compongono il cerchio attorno a Mailander non solo credevano che fosse il ritorno del Giovanni biblico, ma Steiner lo considerava addirittura un’incarnazione di Christian Rosenkreutz (C.R.C.). Se questo sia vero lo lasciamo decidere ad ognuno. Per i tedeschi la sua venuta significò l’arrivo del promesso Elia Artista [Elias Athersatha]  che Paracelso profetizzò sarebbe tornato per rigenerare il mondo. [3] Questa profezia era ben nota tra i circoli rosacrociani.

Nel ricercare la connessione tra Mailander e la profezia paracelsiana di Elia Artista, dobbiamo rivolgerci agli eventi celesti che hanno modellato il movimento rosacrociano. La scoperta di due nuove stelle nel 1604 è legata all’apertura della tomba di C.R.C., che la Fama Fraternitatis descrive come avvenuta nello stesso anno. [4] Molta parte dell’attività iniziale della Fratellanza Rosacroce è legata all’apparizione di nuove stelle e comete. [5] Gli interessati possono leggere The Invisible History of the Rosicrucians di Tobias Churton per una descrizione completa.

I rosacroce credevano che le comete del 1603 e del 1604 annunciassero la venuta di Elia Artista, il prossimo profeta dei rosacroce. “L’Europa era incinta”, hanno detto, e in procinto di partorire. La consegna di suo figlio fu il fenomeno rosacrociano, scatenando il suo tumulto. Eppure c’era ancora molto da sapere sulla sua gravidanza.

Se Mailander fosse stato davvero il promesso Elia / Giovanni, come sostengono i Pansofici, sicuramente la sua nascita sarebbe stata anche collegata a eventi celesti. Mentre cercavo nuove stelle o comete durante il periodo della nascita di Mailander, non solo ho scoperto una cometa, ma una che è stata considerata l’evento celeste più significativo dell’epoca! Designata la “Grande Cometa del 1843”, fu pensata da molti per annunciare la fine del mondo. [6] Questa cometa non fu scoperta fino al mese successivo alla nascita di Mailander e raggiunse la massima intensità a marzo, il mese in cui era nato. Sono state fatte circolare molte immagini raffiguranti la palla di fuoco mentre si diffondeva nel cielo. È stata emessa anche una moneta commemorativa per commemorare il suo passaggio.

image.png
La Grande Cometa del 1843 di Mary Morton Allport la moneta commemorativa

Per i Pansofici questa era la prova dell’identità di Mailander. La tradizione orale tramandata in Germania afferma che il suo iniziatore Prestel ricevette dai rosacrociani la missione di trovarlo. Al momento dell’iniziazione Mailander iniziò a parlare con la voce di “Giovanni”, come è evidenziato in diverse lettere indirizzate a Meyrink. [7] – [8]

La profezia di Paracelso si era finalmente avverata per i Rosacroce tedeschi, ma che ne è stato poi?

Gli insegnamenti dei Pansofici e del loro fratello Giovanni

Nel 2017 mi sono stati dati i primi contorni del sistema Mailander. Ciò ha portato alla ricerca per determinare se gli insegnamenti e la tradizione orale del gruppo di oggi rappresentassero un’autentica discendenza al circolo originale di Mailander. In effetti ho trovato diverse prove. Le fonti più accessibili in inglese sono A Rosicrucian Notebook di Willy Schrodter e Man’s Higher Purpose di Karl Weinfurter. [9]

Il metodo di sviluppo spirituale insegnato da Mailander consiste in una forma teosofica (behmista) di rosacrocianesimo che attinge ai diagrammi della Gold und Rosenkreuzer e agli insegnamenti di Johann Baptist Kerning, un massone esoterico tedesco. [10] Gli insegnamenti di Kerning furono usati da Mailander come tema centrale per quanto riguarda la magia rosicruciana delle lettere. [11] Ciò è abbastanza notevole considerando che lo stesso Mailander era analfabeta e indica una forte trasmissione orale in Germania.

image.png
Questa immagine, tratta dai Simboli Segreti dei Rosacroce, con i suoi due triangoli che convergono, è stata la fonte della variante di Mailander dei “Processi” del metodo di Kerning. [12]

Mailander ha anche insegnato un certo tipo di “firme spirituali” relative all’idea paracelsiana della natura collegata all’alfabeto. Il suo studente Franz Hartman menzionò che Mailander era così in grado di parlare con gli animali. [13] Quindi, capire Mailander richiede non solo una certa comprensione di Paracelso, ma anche di Kerning e Jacob Boehme e di come questi si intrecciano nella sua trasmissione rosacrociana. [14]

In primo luogo, nel misticismo delle lettere di Kerning le lettere dell’alfabeto sono viste come la “Materia Prima” alchemica o le particelle originali della Natura utilizzate come elementi costitutivi di tutta la vita e la forma. Le sue meditazioni si concentrano sulla ripetizione di determinate lettere, parole o frasi, accompagnate da respirazione controllata e (soprattutto) dalla concentrazione di lettere su parti specifiche del corpo. Ciò costituisce una forma di alchimia interna, con la Materia Prima utilizzata per risvegliare il Secondo Adamo. La Grande Opera di Kerning culmina nel risveglio della Parola Divina, o Logos nel corpo. Per Kerning questo significava risvegliare l’abilità profetica nell’adepto e l’interiorizzazione del Tempio di Salomone.

Questo è un punto importante. Il lavoro di Kerning descrive il misticismo delle lettere come la costruzione del tempio di Salomone sul corpo, in modo che i suoi vari pilastri, piani e scale siano integrati nella nostra struttura fisica. Le finestre sono “aperte intorno al cuore”. Ciò costituisce l’alba del “Terzo Tempio”, che nella dottrina cristiana procede dalla seconda venuta di Cristo. Per Kerning, usando il punto di vista behmista, la seconda venuta di Cristo avviene all’interno, nella forma dell’Adepto quale Logos. Come con Boehme, per Mailander c’è anche un aspetto sofianico “divino femminile” in questo tempio. Per i Pansofici la figura di Sofia e del Tempio sono un solo corpo. Quando la Sofia è impregnata, dà alla luce il Logos dentro di noi, mentre l’arrivo del Tempio annuncia la seconda venuta di Cristo. Pertanto, l’uso alchemico delle lettere e l’emergere del tempio sul corpo umano costituiscono un “matrimonio chimico” rosacrociano.

La fonte del misticismo di Kerning è un argomento intrigante che lasceremo per un altro momento. Basti pensare che Kerning attinse alle pratiche arabe e persiane applicando quelle ai misteri della Torre di Babele (dell’Adamo caduto) rispetto al Terzo tempio (la Vergine del Secondo Adamo), come spiegato da Jacob Boehme nel Mysterium Magnum, ma in un contesto massonico. Boehme afferma che la Torre di Babele è una qualità interna che indica una falsa torre costruita interiormente come monumento all’orgoglio che manca delle forze delle cinque vocali: I, A, O, U, E. Dice che le vocali devono essere aggiunte di nuovo in l’Adepto durante la costruzione del vero tempio all’interno. Boehme afferma che queste vocali costituiscono il nome vocale di Cristo e quindi comunicano lo spirito del Logos al Mistico durante la pratica. Questo mistero della torre e del tempio del cuore nell’interiorità era un territorio comune tra Sufi e Rosacroce, che portò la Loggia tedesca Balduin di Lipsia a riconoscere i loro fratelli Sufi come pari nel 1830. [15] Questa cooperazione reciproca portò alla mistica delle lettere che divenne un terreno comune tra Hurufi e Rosacroce. [16]

In pratica vengono dati gesti per le lettere IAO. Il segno “I” è realizzato con il dito rivolto verso l’alto. Meyrink dice che questo significa “Ignis” o fuoco. Il segno “A” è fatto come indice e pollice come un triangolo, Meyrink dice che significa “Aqua” o acqua. Il segno “O” è fatto facendo un cerchio con il dito indice e il pollice, ma il suo significato non è stato descritto da Meyrink. Sam Robinson dice che significa “Oroboros”. Dopo ogni segno di lettera, vengono poi fatti dei gesti su tre parti del corpo per attivare la fornace alchemica. È anche importante notare che i tre gesti dati sono anche i segni di grado per i primi tre gradi di massoneria. Secondo Kerning infatti, i Rosacroce conoscevano i segreti della Massoneria.

image.png
I segni di IAO [17]

Il segno “I” viene dato con il dito indice in aria. Una volta che il dito diventa caldo o risuona, viene dato il segno di primo grado della Massoneria; l’indice che taglia la gola per “separare la testa” in alchimia. Gli altri due segni massonici attraversano il torace e poi le viscere. Questi dividono efficacemente lo zolfo, il sale e il mercurio. In termini di accesso al tempio, il Rosacroce si lancia sui fuochi dell’altare bruciato del sacrificio, che è ad ovest dei pilastri di Jakin e Boaz. Qui possiamo vedere nella pratica di Kerning un duplice significato legato sia all’alchimia che al tempio.

Una caratteristica di Kerning e Mailander è l’enfasi sull’avvio del lavoro meditativo nella regione dei piedi. Qui inizia il risveglio infuocato piuttosto che alla base della colonna vertebrale come nel misticismo orientale. Mailander, come Kerning, lavorava le lettere IAO su sette parti del corpo iniziando con i piedi, poi le ginocchia, i fianchi, lo stomaco, ecc. Tuttavia, alcuni studenti di Mailander in seguito si staccarono dal metodo “iniziando dai piedi” ed esercitarono invece la sua alchimia interiore iniziando dalla base della colonna vertebrale. Qui sostituirono i sette charkas con le sette posizioni del corpo utilizzate nel vecchio sistema tedesco. [18] Gustav Meyrink, uno studente diretto di Mailander, illustra il metodo originale in The White Dominican, descrivendo un’iniziazione in cui il candidato è posto nella posizione della tomba. L’adepto benedice quindi le lettere mistiche sulle sette parti del corpo per il candidato. Questo libro è molto interessante in quanto Meyrink non ha mai rotto i suoi giuramenti e ha nascosto i segreti di Mailander in bella vista. [19] Durante la generazione di Mailander si dovrebbe dire che sono state fatte diverse aggiunte al metodo Kerning. Il più notevole di questi fu l’aggiunta di una circolazione di serpenti tra gli elementi e l’Adepto.

Un’altra caratteristica distintiva tra i Pansofici è che ciascuno dei suoi Maestri è stato identificato da una lettera iniziale per il loro nome. Questo è iniziato con Kerning, che ha affermato nei suoi libri che l’ortografia del proprio nome era una firma magica della propria anima e che la lettera iniziale indicava il potere causale di una persona. Dunque citò Pitagora come il primo maestro di questa dottrina, chiamandolo “il P.”

Willy Schroedter scrive di un altro “P” nel suo Rosicrucian Notebook, dicendo che quelli ben informati conoscevano la cerchia di Mailander e che:

Siamo interessati a qualcun altro appartenente a questo gruppo, un tale P., un rosacroce. Si chiamava Prestel e aveva la capacità di convertire i metalli di base in nobili. [20]

Hartmann scrive che questo era il maestro di Mailander. Abbiamo già visto che Mailander è stato chiamato “il M.” da Rudolf Steiner e altri discepoli. Una seconda prova di questo fatto è stata data da Weinfurter in Der Königsweg dove dice:

Gli studenti del Maestro tedesco M. (chiamato Mailander), tra cui Gustav Meyrink in primo piano, praticano secondo le sue istruzioni solo al centro e non in tutti gli organi corporei, come prescritto da Kerning.” [21]

Qui vediamo come Meyrink fosse tenuto in alta considerazione tra i Pansofici. Ha anche ricevuto il titolo di “Il R.”. Questo sarà importante in un momento.

In confronto a sistemi come la Golden Dawn, l’arte semplice di Mailander sembra embrionale. [22] Tuttavia, questo è solo il punto e il risultato e la potenza del sistema parla da solo. Mailander parlava con gli animali, diventando una specie di santo rosacrociano. Il suo iniziatore Prestel [23] è stato in grado di creare proiezioni con la mente che erano visibili a coloro che erano stati riuniti. [24] Meyrink, nel suo articolo Hochstapler der Mystik, scritto nei suoi ultimi anni, denuncia fortemente tutti i falsi guru, ma afferma che “il segreto della Parola perduta è il vero mistero di tutta la magia”, riferendosi direttamente alla scuola di pensiero di Mailander [25 ] Allo stesso modo Hiram Butler, nel documento della Hermetic Brotherhood of Luxor intitolato La Via Stretta del Conseguimento nel 1889, non menziona solo il contatto con la cerchia di Mailander in Germania, ma fornisce il metodo dei Pansofici su come “comunicare con una persona a distanza” e “proiettare un’immagine da se stessi in modo da poterla vedere”. [26] Dice anche che la propria proiezione può essere materializzata agli occhi di una persona che riceve il tuo messaggio. Tutto ciò è molto simile a quanto la Blavatsky e Max Heindel hanno descritto di ciò che i loro Maestri erano in grado fare [27], e indica un percorso che pochi sarebbero disposti ad abbracciare.

Se si dice, ad esempio, che si stanno facendo progressi spiritualmente senza essere in grado di sentire, ascoltare o vedere in un senso interiore, allora devo dire che questa è una bugia completa.
– Alois Mailander

La domanda rimane: gli insegnamenti di Mailander sono stati davvero utilizzati da così tanti ordini? Esaminiamo i vari gruppi che hanno utilizzato il sistema e hanno nascosto Mailander. [28]

L’Iniziatore di Rudolf Steiner – “Il M.” – era Mailander

La maggior parte degli occultisti non erano a conoscenza della fonte rosacrociana degli insegnamenti di Rudolf Steiner fino al nostro ultimo articolo in cui abbiamo rivelato che “la M.” di Steiner era in realtà l’adepto rosacrociano Alois Mailander.

Steiner dichiarò esplicitamente nella sua Leggenda del Tempio che Christian Rosenkreutz era un’incarnazione di Giovanni, e che Saint Germain era un’altra delle sue incarnazioni. Consideriamo le implicazioni. Per i rosacroce in Germania si sapeva che Mailander parlava per mezzo della voce di Giovanni, dando sermoni e profezie rosicruciane a coloro che si radunavano con lui fuori dalla fabbrica di tessitura. Quando osserviamo il punto di vista di Steiner sulle incarnazioni di C.R.C. quale Giovanni, e sapendo che Mailander era il fratello Giovanni ritornato, possiamo facilmente vedere come Steiner rivendicò direttamente l’iniziazione di C.R.C. [29] Questo contatto diretto con C.R.C. sarebbe stato successivamente utilizzato da Steiner come un importante canale per comunicare una trasmissione rosacrociana ad altri gruppi rosicruciani. Qui veniamo all’ingresso in scena di quello che divenne noto come “Nesso Eterico a Christian Rosenkreutz”.

Non è arrivata alcuna conferma riguardo al fatto che i Pansofici considerassero o meno Mailander quale C.R.C., sebbene confermassero che era stato nominato capo dell’Ordine di Kerning. Ciò è significativo perché Rudolf Steiner fu iniziato in una loggia di Kerning da Freidrich Eckstein nel 1887, circa sette anni dopo aver incontrato il raccoglitore di erbe, Felix Koguski. [30]

Va detto che secondo i Pansofici, Steiner fu respinto dal loro circolo dopo aver rotto i suoi giuramenti e reso pubblici alcuni aspetti dei loro insegnamenti (Questa divisione molto probabilmente avvenne dopo la sua unione alla Società Teosofica, quando prese gli insegnamenti rosacroce e li unì con la Teosofia di Blavatsky). Ancora una volta sono stato in grado di trovare conferma della loro storia orale.

Steiner rivela parzialmente questa separazione nella sua “Storia della mia vita” autobiografica, in cui afferma che Friedrich Eckstein credeva che:

Si dovrebbe separare rigorosamente l’exoterico dall’esoterico, così che l’esoterico dovrebbe rimanere all’interno dei circoli più ristretti composti da coloro che abbiano compreso appieno come onorarlo.

Ciò è accaduto a un livello molto esoterico. Friedrich Eckstein fu il suo iniziatore. Steiner, tuttavia, risponde che:

Volendo sviluppare un’attività pubblica per conto della conoscenza spirituale, avevo deciso di rompere con questa tradizione. [31]

L’implicazione qui è che dopo essere stato iniziato nella loggia di Kerning e aver appreso le corrispondenze di suono, movimento, colore e in particolare la Magia delle Lettere, Steiner si è preso la responsabilità di “rompere con questa tradizione”.

Gran parte del misticismo dell’alfabeto di Kerning divenne noto come “Euritmia” nell’antroposofia. L’Euritmia è una serie di figure alfabetiche realizzate con il corpo, descritte da Steiner come “linguaggio visibile”. Tuttavia, Steiner non è stato l’unico a rompere con questo lignaggio. Un altro studente di Mailander, Franz Hartmann, aveva dei discepoli nel processo di Mailander. Hanno anche prodotto figure dell’alfabeto disegnate con il corpo, ma hanno usato l’alfabeto runico (facendo riferimento a Kerning [32]). Questo in qualche modo triangola e verifica l’influenza del lignaggio Mailander sui suoi successori. [33]

I lettori possono fare riferimento alle Pratiche Segrete dei Massoni Sufi di Rudolf Sebottendorf per una versione semplificata degli Esercizi di Kerning (tenendo presente che la sua versione dell’opera è incompleta e può essere considerata pericolosa). Steiner era anche noto per aver comunicato gli Esercizi di Kerning delle Lettere IAO ad alcuni dei suoi discepoli più vicini. Gli scritti di Steiner sul processo di Mailander dati a Meakin e Felkin saranno discussi di seguito. Possiedo alcune copie sopravvissute dopo che Felkin le portò dalla Germania alla Nuova Zelanda. Un esempio pubblicato degli insegnamenti di Steiner sull’esercizio IAO è riportato negli esercizi quotidiani di Ita Wegman sotto la guida di Steiner. Ella doveva ricapitolare la sua giornata al contrario la sera e fare:

Un esercizio di respirazione che deve essere ripetuto sette volte; un esercizio IAO; e poi l’immaginazione della Rosacroce. L’immaginazione doveva ovviamente essere collegata a un mantra riferito alla forma umana spirituale (focalizzata sull’organizzazione del cuore e degli arti). [34]

In effetti, Steiner rivelò pubblicamente una versione delle posizioni del corpo secondo lo IAO.

image.png
Le posizioni corporee di IAO usate in Euritmia

L’intero processo, comprese le variazioni alchemiche e i movimenti fatti tra ogni segno come insegnato da Mailander non è mai stato pubblicato. In questa fase diventa chiaro qualcosa che tuttavia distingue il lavoro di Mailander da quello di Kerning. I segni IAO di Kerning vengono impartiti come lettere, usando solo le dita. Mailander li impartiva invece con entrambe le dita e tutto il corpo, riproducendo le forme delle lettere. Lo rivedremo  in seguito nella sezione dedicata alla Golden Dawn.

Steiner creò il suo Ordine massonico chiamato “Misraim Dienst” (il Servizio di Misraim). Questo era un ramo del Rito Massonico Egizio di Memphis-Misraim che usò come struttura per insegnare ai suoi iniziati la versione di Mailander degli Esercizi di Kerning. [35] Questi erano essenzialmente degli insegnamenti massonici dati in un contesto rosicruciano. Steiner ha persino definito il suo sistema “Massoneria Rosacroce”. Questa non era una novità in Germania. Ciò che Steiner incontrò nella massoneria di Kerning lo incorporò nel Misraim Dienst. Anche l’idea di un ritorno eterico di Cristo appare per la prima volta negli scritti di Kerning.

Steiner affermò che era solo per dare “continuità esoterica” ​​che ricevette l’autorità di operare il Rito Egizio della Massoneria da Theodor Reuss, [36], ma fondò effettivamente il Misraim Dienst come Seconda e Terza Classe della Sezione Esoterica in quella che divenne poi l’antroposofia, ponendo esattamente la trasmissione di Mailander ai suoi massimi livelli. Il disaccordo con Friedrich Eckstein deriva dal fatto che Steiner prese questo sistema dal suo contesto esoterico (dove solo pochi massoni e rosacroce potevano accedervi sotto severi giuramenti di segretezza) e impiantandolo nel Misraim Dienst come il culmine del suo sistema. [37]

Robert Felkin e il Nesso Eterico a Mailänder

In che modo la Golden Dawn ricevette gli insegnamenti rosicruciani di Mailander? Per capirlo, dobbiamo prima ricordare che originariamente Mathers e Westcott hanno affermato che la Golden Dawn era nata dal contatto con gli Adepti rosacroce tedeschi. Quest’affermazione fu messa in discussione causando lo scisma della Golden Dawn del 1901, portando alla divisione dell’Ordine in due fazioni principali. Da un lato Mathers iniziò il ramo Alpha e Omega, sostenendo di essere ancora in contatto con adepti nascosti (tramite canalizzazione e maestri invisibili), mentre l’altro ramo divenne noto come Stella Matutina sotto l’autorità del Dr. Robert Felkin, il cui Tempio in Nuova Zelanda, chiamato “Whare Ra”, è diventato famoso tra gli occultisti.

Dopo lo scisma della Golden Dawn Felkin iniziò a cercare i Capi Segreti in Germania per convalidare le sue decisioni. Dopo essere tornato dalla Germania, improvvisamente annunciò ai membri del suo ramo Golden Dawn di essere riuscito a prendere contatto con i veri Rosacroce e che da quel momento in poi il loro Ordine avrebbe ricevuto gli insegnamenti superiori dai Capi Segreti.

image.png
I Process Documents della Whare Ra

In effetti, Felkin è andato in Germania in cerca di assistenza da Rudolf Steiner. Tuttavia, prima di intraprendere il viaggio da solo nel 1912, inviò Neville Meakin come agente della Stella Matutina. Meakin fu accolto calorosamente da Steiner e fu completamente iniziato nel Misraim Dienst, ricevendo la versione di Steiner degli esercizi di Mailander. Meakin comunicò questi insegnamenti direttamente a Felkin prima che quest’ultimo visitasse la Germania.

La maggior parte degli antroposofi minimizza la connessione tra Felkin e Steiner (appellandosi al fatto che Steiner disse di “non avergli dato nulla”) senza rendersi pienamente conto di quanto Meakin ha ricevuto e comunicato in seguito. Ho visto personalmente la versione Whare Ra dei documenti Mailander-Kerning che preservano il metodo in modo abbastanza accurato, anche se mancano alcune sezioni finali.

È interessante notare che coloro che conservarono questi insegnamenti nel tempio neozelandese della Stella Matutina non conoscevano Mailander o la storia dietro la loro trasmissione rosacrociana finché il mio amico in Germania non si fece avanti. Sostanzialmente veniva insegnato che quei documenti provenivano direttamente da Steiner.

Nel Tempio Whare Ra il metodo Kerning divenne noto come “Process Documents” (la versione di Steiner era basata su quella di Mailander, che a sua volta era una variante rosicruciana ed espansione dell’originale di Kerning). Questi documenti stati donati alle nostre ricerche dal successore del Tempio Whare Ra, Tony Fuller nel 2017. I Process Documents di Steiner mostrano che le lettere IAO sono state posizionate sul corpo ma, unicamente per Steiner, le lettere mistiche sono state posizionate su centri spirituali che sono attivati ​​da movimenti yogici dell’occhio. [38] Fedele a Kerning, tuttavia, è il Tempio di Salomone costruito nel corpo come evidenziato dall’uso delle parole Jakin e Boaz, che sono spezzate in singole lettere e poste sopra i centri spirituali al fine di risvegliarle. Tuttavia, laddove Mailander e Kerning insegnano come questo metodo possa “risvegliare la Parola” nell’Uomo, un particolare aspetto viene rivelato quando viene affermato che “risveglia la chiaroveggenza”. Questa espressione proviene dagli studenti di Mailander. Franz Bardon, Krumm-Heller e Weinfurter seguono lo stesso metodo, unendo la Parola interiore, la chiaroveggenza e altre abilità psichiche.

Anche Max Heindel, uno dei primi studenti di Steiner, ha ereditato questi Processi. Ha pubblicato una versione dei diagrammi nella Cosmogonia dei Rosacroce sotto il titolo “Il percorso delle correnti sessuali inutilizzate”. Sebbene Heindel non abbia fornito nulla sulla funzionalità o sull’uso del diagramma (presentandolo semplicemente come una radiografia dei meccanismi interni) rivela tuttavia la profondità della sua connessione rosacrociana.

Dovremmo considerare cosa stava succedendo nei circoli esoterici quando Felkin arrivò in Germania. Per i rosicruciani, il ritorno di Elia Artista si era recentemente avverato. Mailander era morto solo sei anni prima. C’era ancora qualcosa che aleggiava nell’aria. C’era la sacra sensazione che il mistero dei Rosacroce fosse stato rinnovato dall’arrivo di Alois Mailander. Questo deve aver lasciato una profonda impressione sugli studenti di Mailander e su quelli che sapevano della sua venuta.

Superficialmente, sembrava che Felkin stesse impostando Steiner come suo Capo Segreto. Questo è certamente ciò che alcuni ricercatori hanno erroneamente ipotizzato. Questo malinteso è stato perpetuato sia dai membri della Golden Dawn che dagli antroposofi senza la piena conoscenza dei fatti qui esposti.

Naturalmente Steiner parlò delle sue connessioni rosacrociane e delle sue fonti superiori. A.E. Waite affermò che quando Felkin visitò la Germania ricevette:

Riti Rosacroce. Non ci sarebbe nient’altro a disposizione, poiché dai suoi scritti è pienamente dimostrato che Steiner aveva connessioni di questo tipo. [39]

Ma Felkin si riferiva a Steiner o Mailander quando affermava di aver trovato i Rosacroce? Per essere precisi, si riferiva in particolare a Steiner o ai Pansofici? [40] Il 1 ° agosto 1912, Felkin disse a A.E. Waite di persona che:

Steiner era sotto la direzione di un gruppo interno, attraverso il quale fu iniziato.

L’affermazione chiarisce che Felkin sapeva di questa fonte superiore. [41]

In una conferenza tenuta al S.R.I.A. Felkin affermò:

Posso menzionare qui che mi sono impegnato a non rivelare il nome o la persona reale che chiamava se stesso Christian Rosenkreutz, né il luogo in cui era nato, ma posso dire che, nel 1914, stavo viaggiando verso il suo luogo di nascita, anche per visitare la volta in cui è sepolto, ancora esistente, sebbene non sia nel luogo in cui è descritta in tutti i resoconti pubblicati. [42]

Se Steiner fosse stato la sua guida durante questo viaggio possiamo dedurre con sicurezza da questo viaggio includeva la tomba di Mailander, situata a Kempten. Felkin menziona che la tomba di C.R.C. non era la volta rosacroce della Fama, ma soprattutto afferma che la tomba doveva trovarsi nella Germania meridionale (Kempten è situata quasi nel punto più meridionale). Questa posizione è ancora un luogo di pellegrinaggio per i Pansofici, insieme a una pietra sacra situata dietro la sua casa che era solito usare per benedire gli iniziati.

Se prendiamo ciò con le informazioni fornite dai Pansofici, sembra probabile che Felkin non mirasse ad allineare la sua Golden Dawn all’antroposofia, ma ai Pansofici Rosacroce. Ciò è particolarmente evidenziato nella menzione di Felkin di un gruppo dietro Steiner. Tuttavia, nel Tempio Whare Ra sono state diffuse lezioni di natura antroposofica. Questo perché Felkin ricevette gli insegnamenti tramite Steiner, che mescolò la sua antroposofia con la corrente originale. Felkin non aveva modo di distinguere tra le due.

I registri di A.E. Waite sull’attività di Felkin-Steiner dovrebbero essere letti attentamente. I suoi appunti del 13 novembre mostrano una sequenza interessante. A Waite fu detto da Felkin di aver trovato il Terzo Ordine, ma Waite viene tenuto all’oscuro riguardo a chi vi sia a capo. Perché nascondere Rudolf Steiner? Felkin sapeva chiaramente che il Servizio di Misraim non era il Terzo Ordine dell’Alba Dorata, soprattutto considerando che durante il suo incontro riconobbe immediatamente i gradi massonici usati. Nonostante ciò, nelle sue lettere insiste di aver trovato il Terzo Ordine. Durante il suo periodo con Steiner gli è stato dato un collegamento con la vera fonte rosacrociana. A sua volta, ha dato ai suoi membri Whare Ra in Nuova Zelanda una promessa alla stessa fonte. Questa promessa è stata realizzata con il Rituale di Trasmissione del Nesso Eterico che è stato passato in Nuova Zelanda e Germania in diverse forme.

Il Rituale di Trasmissione del Nesso Eterico usato nella Stella Matutina era riservato agli iniziati di alto livello della R.R. et A.C. (il Secondo Ordine) come mezzo per comunicare la trasmissione rosacrociana. Il rituale è stato pubblicato per la prima volta nella sua forma Stella Matutina da Pat Zalewski nel suo Secret Inner Order Rituals of the Golden Dawn. Esistono tre versioni del rituale tedesco originale dovute alle modifiche apportate man mano nel corso degli anni.

Nella Stella Matutina lo scopo del rituale era quello di trasmettere il “nesso eterico a C.R.C.” Presumibilmente un tale collegamento a Christian Rosenkreutz avrebbe aiutato a continuare il lignaggio rosacroce, a comunicare insegnamenti e persino a formare un legame con lo stesso C.R.C. Tale rituale tuttavia non fu isolato all’interno della Stella Matutina. Frater Achad (uno studente di Crowley) lavorò anche con una loggia pansofica in Germania, ricevendo infine una carta da Traenker (il cui iniziatore era Hartmann, che a sua volta era lo studente di Mailander). In America prese il rituale tedesco ed eseguì un “Rituale di Trasmissione del Corpo Stellare” nel 1932, creando un legame con il corpo di luce del suo iniziatore, il fondatore della “Fratellanza Universale”. Da allora in poi il capo della Fratellanza Universale porta il Corpo di Luce del loro fondatore. Un’altra versione del rituale e della sua preparazione (chiamata “la Catena”) fu data da Julius Evola per il suo Gruppo di Ur, che aveva un contatto diretto con Meyrink. [43] Si vede quindi che tali pratiche non erano uniche per Steiner, o anche per Mailander, ma che i tedeschi proseguivano una tradizione di trasmissione dei corpi spirituali dei loro Adepti attraverso i loro discepoli. Felkin ha ricevuto l’intera trasmissione, o solo una parte di essa?

Recentemente Samuel Robinson ha dichiarato che il rituale della Stella Matutina del Nesso Eterico non era che una delle tre fasi della trasmissione originariamente comunicata da Alois Mailander e che Robert Felkin ne ricevette solo la prima. Per i Pansofici c’è una Trasmissione del Nesso Eterico, una Trasmissione del Corpo Astrale e una Trasmissione del Corpo Vergine (o di Perla). Inoltre, vi sono le rettifiche di Mercurio, Sale e Zolfo fornite insieme a queste trasmissioni. Sentendo ciò, volevo vedere se c’era qualcosa disponibile negli insegnamenti di Steiner corrispondente a tale affermazione. I Pansofici trasmisero il corpo eterico, il corpo astrale e poi il corpo vergine del loro Fratello Giovanni?

In effetti, si trovarono di nuovo prove solide. Virginia Sease, rispettata studiosa di Steiner, e membro del Consiglio Esecutivo (Vorstand) del Goetheanum per 31 anni e traduttore chiave delle versioni inglesi dei rituali Misraim Dienst, [44] fa luce su questo mistero raccontando gli insegnamenti di Steiner sulle iniziazioni e le incarnazioni di Christian Rosenkreutz nel suo eccellente libro Paths of the Christian Mysteries:

La prima iniziazione di Lazzaro avvenne dalle forze vitali del corpo eterico; la seconda iniziazione del giovane portò ad una purificazione così completa del corpo astrale che fu eliminata tutta la cenere presente nel corpo fisico a seguito della caduta dell’uomo; e ora ha luogo la terza iniziazione… In questa iniziazione, Christian Rosenkreutz è il primo a venir dotato dell’Io del Cristo dal calice del Santo Graal. Prima c’è la penetrazione del corpo eterico da parte del Cristo e poi la penetrazione del corpo astrale da parte del Cristo. Nella sua terza iniziazione, Christian Rosenkreutz riceve l’Io di Cristo stesso. [45] – [46]

Per Steiner i tre nessi dell’Occultismo Rosicruciano sono iniziati con il C.R.C. che li ha ricevuti. Ma questa era una pratica rosacrociana effettivamente trasmessa dagli iniziati? Senza dubbio! Innanzitutto, in una lezione del 1909 per “discepoli avanzati”, Steiner spiegò che il corpo astrale di Zarathustra fu trasmesso a Ermete e che il suo corpo eterico fu trasmesso a Mosè, ponendo le basi per tali operazioni nascoste. Ancora più importante, Steiner lo mette a nudo, dicendo:

In breve, nei misteri era noto come preservare i preziosi corpi eterici e astrali sviluppati dai grandi iniziati, ma mi porterebbe troppo lontano parlarne in dettaglio. Basti dire che questi corpi erano custoditi dai custodi delle Scuole dei Misteri. [47] – [48]

I “custodi delle Scuole dei Misteri” che mantengono queste tre iniziazioni riguardanti la C.R.C. stanno a rappresentare i tre legami ancora trasmessi nel circolo pansofico ancora oggi attivo. Steiner trasmise il primo dei tre collegamenti a Felkin. Felkin lo avvolse quindi nel vocabolario rituale della Golden Dawn e lo circondò con le strutture esistenti entro la tradizione della Stella Matutina.

Nella Golden Dawn il collegamento eterico è tenuto piuttosto in alta considerazione, nonostante fosse solo la prima delle tre trasmissioni fornite da Mailander. Waite descrive il suo significato minore in una nota del 2 settembre 1911: “Collegamento tra la Loggia Madre e le altre mediante correnti eteriche” – ciò significa che; tutti i templi del Misraim Dienst lo avevano, e inoltre era un collegamento con chiunque lo avesse in forma “installata” nel tempio principale. Qui “installato” è diverso dal ricevere una trasmissione del Nesso stesso. Quando è “installato” un vero adepto ha l’impianto eterico completamente installato in sé. Tutti i nessi eterici trasmessi sono centralizzati verso di esso come una specie di forza centripeta. La versione Whare Ra è un collegamento con la persona che porta il corpo eterico di C.R.C in Germania.

image.png
La versione della S.R.I.A. di Plummer del Process Document colloca il Tempio di Salomone sul “Grande Uomo”. I triangoli convergono con le lettere YVHV.

Mi è stato detto che l’attuale grado di adepto viene trasmesso attraverso il corpo astrale e non attraverso il nesso eterico. Meyrink ha fatto un ottimo lavoro nel velarlo in alcuni delle sue opere. A questo grado l’astrale viene trasmesso o collegato ad altri e nuovamente al suo grado più alto può essere installato. Quando era installato, il corpo astrale di Mailander veniva unito al corpo astrale dell’adepto ricevente. Quando trasmesso, il nesso astrale si traduce in “ascoltare la voce di Giovanni”. È evidente che i Pansofer avevano ragione quando hanno recentemente affermato che Felkin era in una forma di probazione rosacrociana, e quindi in procinto di ricevere di più della corrente tedesca. [49] Questo spiega ulteriormente perché i Process Documents sono incompleti rispetto al processo descritto nelle Lettere sull’Arte Reale di Kerning [50].

Dovrebbe essere chiaro che la Golden Dawn non è l’unico gruppo che ha continuato questo tipo di trasmissione (Frater Achad / Evola sono solo due esempi). Si deve tenere in considerazione anche Gustav Meyrink e Karl Weinfurter (entrambi studenti di Mailander), che hanno lasciato i successori tra i loro studenti alla Blue Star lodge di Praga. Weinfurter scrive di Mailander in molti dei suoi libri. Uno dei loro successori chiave, Frater Tiberianus (Wilhelm Kaiser), è morto nel 1982. Ha iniziato ad addestrare il suo successore, Frater Gragorianus (Wolfgang Geyer) nel 1965. Frater Gragorianus descrive il suo discepolato sotto il suo maestro nel suo libro Der Rosenbruder – Meisterbriefe an Seinen Schüler (Il Fratello della Rosa, Lettere di un Maestro al suo Discepolo), pubblicato nel 1986. Il successore vivente di Frater Gragorianus è uno dei lignaggi a sostegno del blog su cui vengono pubblicate queste informazioni, insieme alla sua prossima generazione di nuovi Pansofici.

L’influenza di Mailander sulla Golden Dawn non si limitò al solo Nesso Eterico o ai Process Documents. Abbiamo visto che nel metodo di Kerning i segni di IAO erano fatti con le dita e, una volta caricate, le dita venivano posizionate sul corpo. Ai tempi di Mailander venivano realizzati sia con le dita che l’intero corpo, dando i segni di IAO in un modo che coinvolgeva sia le braccia che le gambe al fine di formare delle forme. I segni LVX della Golden Dawn eseguiti con le braccia nel grado 5=6 Adeptus Minor non erano dissimili e Felkin lo aveva riconosciuto immediatamente. Egli li ha poi uniti con una nuova serie di segni di LVX, questa volta accoppiando i segni eseguiti con le dita con quelli eseguiti con le braccia. I segni delle dita LVX sono il simbolo del grado 5=6 Adeptus Minor del Tempio Whare Ra e del gruppo neozelandese ancora oggi attivo. Pertanto, comuni a Mailander e Felkin, sono i segni delle lettere fatti con entrambe le braccia e le dita per LVX e IAO. [51] Tony Fuller ha recentemente confermato che i segni delle dita di LVX erano in effetti qualcosa che Felkin aveva ricevuto in Germania.

L’Arcana Arcanorum dei tedeschi

Ora dobbiamo porci una domanda: Steiner era il solo a porre gli insegnamenti di Kerning ai massimi gradi?

Traenker (1880-1956), guidato da Hartmann, fondò la Loggia Pansophia in stretto collegamento con Theodor Reuss. Reuss ha assegnato a Traenker il X° grado dell’O.T.O. Sappiamo già che Reuss ha anche aiutato Steiner a fondare il suo Misraim Dienst. Arnold Krumm-Heller fondò la Fraternitas Rosicruciana Antiqua (F.R.A.) in stretta collaborazione con Reuss e Steiner.

Era davvero la versione di Mailander degli Esercizi di Kerning l’Arcanum legava tutti questi gruppi tra loro (O.T.O., Misraim Dienst, F.R.A. e Loggia Pansophia)?

A partire da Traenker, nel suo Pansophic Intellectualiser leggiamo che:

È un dato di fatto che nelle lettere di una lingua risiedono le energie primarie dell’intero universo come gli elementi più puri del pensiero. Sono i raggi puri della veste divina nel mondo. Anche dentro di noi, lo spirito delle lettere deve essere risvegliato alla vita penetrante. Deve essere fatto in modo tale che l’intero corpo in tutti i suoi principi sia pieno di queste energie… L’intero corpo e l’anima dello studente devono essere diventati una sola vibrazione, un suono, fuoco, colore e luce, che rappresentano la lettera. Questo è il vero cammino verso la Parola. Da questa esperienza si può imparare di nuovo il linguaggio magico che dà a tutte le cose il nome giusto e che funziona in modo creativo e formativo dalle idee primordiali con potere spirituale e saggezza.

Il linguaggio magico spirituale non conosce né prossimità né distanza, né ostacoli né ostacoli, poiché le energie divine della lingua sono idee universali, cosmiche sopra tutti i mondi e le condizioni. Le energie delle lettere sono il santo legame che unisce l’uomo a tutte le altre energie della natura, e infine a Dio. Lo spirito si unisce allo spirito all’interno, nello spirito, del centro divino del microcosmo. 

Così, diventa un membro invisibile dell’anima mundi, raggiunge in piena coscienza la conoscenza dell’immortalità immergendosi nel flusso eterno della vita e infine si ritrae in tutti i suoi organi, in accordo ai numeri e le lettere del grande uomo universale, Adamo Kadmon, il cosmo, dalle forme e dagli elementi bassi e densi che li ricostruiscono di nuovo. Il compito continuo che i Fratelli della Rosacroce affidano ai loro aiutanti e discepoli comprende quindi il seguente problema: l’uomo, se desidera rinascere con l’aiuto di Dio, o manifestare il nuovo uomo perfetto dentro di sé, deve risvegliarsi la vita spirituale con l’aiuto dell’ABC mistico, i suoi dodici membri spirituali interiori, li estrae dagli elementi fisici come una quintessenza; L’uomo diventa quindi un centro delle ventiquattro energie creative dell’alfabeto mistico, un servitore dell’ineffabile, eterna Parola… nulla e nessuno può dargli la parola. Deve essere cercata e trovata da ognuno completamente solo. La Parola è il lapis philosophorum che è stato cercato con impazienza dagli alchimisti di tutti i tempi. È la perla preziosa, la santa tintura del saggio; l’ineffabile mysterium magnum, il magisterium mundi – la padronanza del mondo. [52]

C’è molto di più in questa lezione, inclusa l’affermazione che Cristo è l’intero alfabeto.

image.png
I triangoli e lettere di Plummer che costruiscono il tempio interiore per raggiungere la Parola, tratto da Rosicrucian Symbology

Secondo i Pansofici tedeschi fu quando la società di Traenker fu ereditata da Eugen Grosche imponendo di accettare la religione di Thelema di Crowley (in seguito alla conferenza di Weida del 1925) che il corpo pansofico di Traenker si divise in due fazioni. Una parte voleva continuare il sistema originale della Pansofia così come ricevuto da Mailander e l’altra voleva unirsi a Crowley. Quando i fedeli Pansofici decisero di unirsi sotto la guida di Meyrink, Grosche fu costretto a rinominare il loro nuovo corpo thelemico “Fraternitas Saturni”. Ciò ha reso la fazione di Meyrink più forte.

Anche Krumm-Heller ha insegnato questo metodo. Nella sua lezione “Pesci”, Krumm-Heller scrive che Johannes (Giovanni) e il nome IAO sono il mantra della terra e che:

Possiamo ottenere l’iniziazione dal Verbo Vivente, il Logos dentro di noi, che ci unisce al Verbo della Terra. [54]

Il lavoro continua usando le vocali, iniziando dai piedi. Sappiamo che è stato tratto da Kerning perché Krumm-Heller scrive in Taumaturgia che:

Uno dei maestri illuminati, un perfetto iniziato, era lo scrittore John Baptist Krebs, chiamato J.B. Kerning. Questo grande massone ha lasciato un’intera serie di libri e manoscritti del Santuario Supremo. Da loro ho preso la maggior parte di ciò che scrivo, dopo averlo sperimentato con successo per quarant’anni. [55]

Così vediamo Krumm-Heller menzionare che questi insegnamenti non erano solo la fonte della maggior parte dei suoi scritti, ma ci fornisce il X° grado dell’O.T.O., il Rex Summus Sanctissimus. La sua opera Logos Mantram Magic è interamente dedicata a questo metodo. Ancora più importante, nei documenti dell’Ordine diffusi nella F.R.A. si parla di dialoghi tra Krumm-Heller e una figura di nome “Johannes” che indica l’ispirazione diretta da Mailander.

Lo stesso O.T.O. visto attraverso l’obiettivo del suo vero fondatore, Karl Kellner, è abbastanza eloquente. Come la fazione di Traenker, anche l’O.T.O. di Kellner ebbe una fase di attività pre-Crowley. Kellner era in effetti uno studente di Mailander e sono state fatte affermazioni sul fatto che ha ottenuto le sue idee come risultato diretto della sua iniziazione nel circolo Kerning. Nel giugno 1903 Reuss e Kellner pubblicarono un articolo intitolato Il segreto degli alti gradi del nostro ordine – Un manifesto del Grande Oriente, che recita:

Il segreto che il nostro ordine possiede al suo massimo grado è che fornisce al fratello ben preparato i mezzi pratici per erigere il vero Tempio di Salomone nell’Uomo e ritrovare la Parola perduta.

I riferimenti alla Parola perduta e al Tempio interno dovrebbero ora essere chiari. Kellner afferma inoltre:

Tra i mistici cristiani, Jacob Boehme nel suo discorso tra il Maestro e il suo discepolo, e J.B. Krebs [Kerning] rappresentano il meglio che sia mai stato scritto in tedesco sulle pratiche yoga. [53]

Chiaramente, il Servizio di Misraim di Steiner, la Pansophia di Traenker, l’O.T.O. originale e la F.R.A. condividevano ciascuno l’insegnamento occulto di Mailander come i loro arcani più alti. Bisogna tenere presente che la Pansophia di Traenker era rosacroce, mentre l’O.T.O. e il Servizio di Misraim erano massonici, eppure ognuno di essi manteneva ancora lo stesso sistema di coronamento. [56]

Questo ci porta alla questione degli Arcani Arcanorum. Tradizionalmente, i corpi di Memphis-Misraim possiedono un insegnamento superiore chiamato “Arcana Arcanorum” o A.A., che è una serie di alti gradi di massoneria ermetica, oltre a comunicare un sistema di alchimia interna per la rigenerazione. Esistono diverse versioni degli A.A. in circolazione. Possedere gli A.A. implica che uno ha un lignaggio valido ed è in grado di trasmettere il lavoro segreto per creare il corpo di luce. Si dice che gli A.A. provengano da Cagliostro e contengano una rigenerazione solare e lunare. Diverse versioni provengono da confraternite ermetiche italiane.

Reuss e Steiner stavano entrambi lavorando al lignaggio e alla tradizione del rito egizio di Memphis-Misraim. Tutti i riti egizi sono convalidati dall’A.A., ma l’O.T.O. e il Servizio di Misraim non li possedevano. La ragione di ciò è semplice; i tedeschi non cercavano una fonte straniera per il loro insegnamento superiore. Avevano già un sistema di alchimia interna dai loro insegnanti tedeschi Kerning e Mailander. Sono passati solo cento anni, ma la maggioranza ha dimenticato che originariamente per O.T.O., F.R.A., Steiner e Traenker, il metodo di Mailander costituiva l’Arcana Arcanorum tedesco.

In effetti, l’arrivo di Giovanni in Germania ebbe conseguenze di vasta portata. Ma c’è un’altra sorpresa.

Il maestro Morya di Blavatsky era Mailander

Infine, la signora Blavatsky, come mai raccontata prima. Questa sezione è molto interessante perché il comando è stato dato nelle comunicazioni private da uno degli ultimi Pansofici viventi. Quando mi è stato detto che Mailander era il vero “Maestro M.” della Blavatsky, all’inizio ero incredulo. La sequenza temporale non sembrava combaciare. Ma se l’ultimo articolo mi ha insegnato qualcosa, è che è bene fare ricerca prima di formarsi un’idea.

È noto che Madame Blavatsky, fondatrice della Società Teosofica, era una volta una studentessa di Mailänder. [57] Lei menziona persino che:

Esiste un solo Adepto in Germania, e vive a Kempten.

In privato i Pansofici dichiararono che:

Mailänder fu trasformato nel guru fantastico chiamato Maestro Moyra e che quando Blavatsky dichiarò di essere sulle montagne del Tibet in presenza del suo Maestro M., si trovava in realtà sulle Alpi della Baviera. C’era solo un Maestro M., e quando le persone cominciarono cercarlo lei prese questo nome e lo associò al suo guru immaginario. [58]

Questa non è un’affermazione leggera e si scontra innanzi a diverse convinzioni fondamentali della Teosofia. Necessita di una profonda attenzione. Innanzitutto, prendiamo in considerazione i Maestri della Blavatsky.

La Blavatsky dichiarò di avere come guida diversi Maestri tra cui Moyra, St. Germain, Serapis Bey e così via. La maggior parte delle sue comunicazioni con i Maestri furono ricevute nelle “Lettere dei Mahatma”, che diversi studiosi concordano sul fatto che fossero dei falsi, il che implica che i Maestri stessi fossero frutto della sua immaginazione. Ma lo erano davvero? Il problema sorge su quando e dove appaiono i suoi Maestri. La Blavatsky afferma anche che l’hanno guidata durante l’infanzia. Gli studenti della teosofia spesso lo considerano un dato di fatto. Eppure questa affermazione è stata fatta solo molto più tardi nel corso della sua vita, solo dopo che sono iniziate le sue storie di contatto con i Maestri.

Nel suo eccellente lavoro In Search of the Masters, Paul Johnson afferma che:

I parenti della Blavatsky non avevano mai sentito parlare dei suoi Maestri indiani fino a quando non iniziò a scriverne nel 1892. [59]

Sembra che la Blavatsky abbia poi retrodatato il suo contatto con M., fino al 1860. Forse la verità sta da qualche parte nel mezzo. La teoria di Paul Johnson è che:

I Maestri di cui Blavatsky ha scritto e prodotto lettere erano in realtà idealizzazioni di persone che erano suoi mentori. [60]

In questo caso Mailänder dovrebbe condividere elementi comuni con Moyra o altri Maestri. In effetti, Mailänder ne condivide alcuni con “John King”, il primo maestro della Blavatsky. [61] Lungi dall’essere una figura marginale nella vita di Blavatsky, lei esprime enorme gratitudine a John King, definendolo persino “il mio unico amico”. [62] I teosofi non hanno mai conosciuto la sua identità, proprio come gli antroposofi non hanno mai conosciuto l’identità del “M.” di Steiner fino a quando non è stata pubblicata lo scorso anno. La Blavatsky lo menziona dal 1874, un tempo in cui Mailänder aveva 30 anni ed era già noto a Kempten. [63]

Le somiglianze tra Mailänder e John King diventano evidenti quando esaminiamo le fonti.

Il John King della Blavatsky era un iniziato [64], apparteneva ad un Ordine [65], era un Maestro rosacroce, che portava un ciondolo rosacroce al collo. Descrivendo il ritratto di John King, Olcott disse:

Loro (le parole), i segni e il gioiello che John King indossa sul petto sono tutti simboli rosacrociani, essendo stato un fratello dell’Ordine, e questo è il legame che lo lega al nostro amico dotato. Mme. de B. (Blavatsky). [66]

Questo Ordine era il Rito di Kerning, per essere precisi, guidato da Mailänder.

Questo John King (o Re Giovanni?) fu chiamato soprattutto “Fratello John/Giovanni” da Blavatsky, un nome comunemente usato per riferirsi a Mailänder dai suoi discepoli. [67] Due Fratelli Giovanni, entrambi maestri rosacroce? Ricorderete come Mailänder, usando il misticismo di Kerning, ha insegnato il segno “I” insieme al segno del grado massonico di Apprendista, il segno “A” insieme al segno del grado del Compagno Accettato e il segno “O” insieme al segno di Maestro Massone. Anche la Blavatsky afferma che John King si aspetta da lei di apprendare il misticismo dei segni massonici di grado. [68] Blavatsky annotò anche nei suoi appunti che le era stato ordinato di fondare una “società segreta come la Loggia Rosicruciana”. Già nel 1878 Blavatsky e Olcott stavano ancora prendendo in considerazione l’idea di trasformare la Società Teosofica in un ordine massonico. [69]

Ma come si collega John King al Maestro Moyra di Blavatsky? Tenendo tutti i fatti esposti sopra in mente possiamo essere certi che Blavatsky ha basato i suoi Maestri su persone che conosceva realmente. Blavatsky afferma che John King era responsabile di un “cambiamento radicale nelle mie idee di vita”, che era il suo unico amico e l’aveva “trasformata”. Le fece condurre una doppia vita, occupò il suo corpo e le insegnò a lasciare il suo corpo. Con lui si sentiva “di non aver paura di nulla”. John King ha avuto un ruolo così importante, che molti chiedono: Ma non era Morya il Maestro della Blavatsky?”

Alcuni hanno concluso che la Blavatsky abbia trasformato John King in Morya. Solovyoff nel 1895 notò che nei resoconti di Blavatsky John King scomparve dalla sua vita quando comparve Moyra, divenendo per lei sempre più importante. Così scrive:

Ecco le prime tracce della graduale trasformazione di John King in Mahatma Moyra. [70]

C.G. Harrison in The Transcendental Universe scrive:

Di conseguenza, era solo necessario per lei ribattezzare John King, “e conferire il rango di maestria dello “spirito” alla sua vecchia nutrice Marya, in seguito conosciuta come “Mahatma Morya”. [71]

Sono due fonti indipendenti che affermano che Moyra era uno sviluppo immaginario del primo John King. Il problema per i teosofi che credono ciecamente nella Blavatsky e confutano qualsiasi connessione tra John King e Moyra, è che non sapevano che Mailänder era chiamato sia “Fratello John/Giovanni” che “il M.”. Per la Blavatsky la trasformazione di John in M. ​​fu in realtà facile. La tradizione orale dei Pansofici che indica come Blavatsky abbia interpretato il “M.”, dopo tutto, sembra essere vera.

Quindi, Blavatsky era davvero nelle montagne del Tibet con Moyra o in realtà nelle Alpi bavaresi con dopo tutto quando parlava del suo Maestro M.? Un resoconto molto interessante è stato raccontato da Harvey Spencer Lewis (fondatore dell’A.M.O.R.C.) nella rivista Mystic Triangle del maggio 1929. Lewis descrive di essere stato accolto dai Rosacroce a Basilea, in Svizzera, appena oltre il confine da Kempten, dove Franz Hartmann fu iniziato nella Fratellanza Rosacroce. Sappiamo già che Hartmann era uno studente di Mailander e Lewis apprende dai suoi ospiti di Rosacroce che:

È stato mentre lui (Hartmann) era uno studente in questa città che Mme. Blavatsky venne allo scopo di scrivere una parte dei suoi grandi libri, mentre era nascosta al mondo profano e quando si credeva fosse in India o in altre parti d’Europa. [72]

Lewis continua che solo a pochissime persone è stato permesso di conoscere la sua vera posizione e che in Basilea ha avuto il suo contatto con il Maestro M. Steiner ha fornito diversi indizi sull’argomento e sull’identità del vero maestro di Blavatsky. Steiner ha affermato nella Sezione Esoterica che Morya ha un “vero nome” rivelato solo ai discepoli più avanzati. Inoltre afferma che C.R.C. ha ispirato il primo libro di Blavatsky, Iside Svelata. Qui bisogna capire che quando Steiner menziona C.R.C. si riferisce invero ad Alois Mailänder.

Un’altra sorpresa interessante è che il successore di Mailänder, Meyrink, ha effettivamente ricevuto il titolo di Maestro R., diventando poi una figura piuttosto famosa tra i teosofi. Che Meyrink avesse ricevuto il titolo di “R.” è provato da una serie di lettere inviate da Mailänder a Meyrink, in cui viene chiamato “Fratello Reuben” già nel 1899. [73] Meyrink era anche un membro dell’Ordine di Kerning [74] che si riferiva a Prestel come il “P.”, Mailänder come il “M.” e naturalmente Reuben era il “R.”. Tuttavia la confusione del Maestro R. sorse in seguito in Teosofia quando il nome circolò, in modo che in seguito sarebbe stato attribuito al Maestro Rakoczi. Il maestro teosofico era chiamato “Maestro R.” o “Signor R.” in modo intercambiabile. Weinfurter descrive un incontro alla fine del 1890 in cui Meyrink fu anche chiamato “Signor R.” presso la Blue Star Theosophical Lodge. [75] Tuttavia, il grande conte Saint Germain della Blavatsky divenne associato con il Rakoczi di Alice Bailey, solo più tardi, nel 1912. Ciò si verifica in The Masters di Annie Beasant, scritto vent’anni dopo che il vero Maestro R. (ovvero Meyrink) divenne noto per aver frequentato la loggia teosofica di Praga. Infine nel 1925 Rakoczi viene annunciato come uno dei Mahatma da C.W. Leadbeater in Masters of the Path.

Entrambe queste fonti sono probabilmente alla base della nuova costruzione del Saint Germain di Ballard. [76]

È interessante notare che i collezionisti di libri tedeschi hanno notato che Ballard ha plagiato diverse sezioni direttamente dagli scritti di Kerning nei suoi insegnamenti su “Io Sono”, attribuendole a Saint Germain che tuttavia, in qualche modo, ha senso nell’essere posto in questo lignaggio, date le vere fonti utilizzate da Mailänder.

L’anima umana, essendo la progenie o l’emanazione del suo Dio, il “Padre e il Figlio ” diventano uno, “la sorgente divina che scorre come un fiume nel suo alveo umano”. In casi eccezionali, tuttavia, il mistero diventa completo; la Parola si fa carne nella realtà, l’individuo diventa divino nel pieno senso del termine, poiché il suo Dio personale ha fatto di lui il suo tabernacolo permanente per tutta la vita – il ‘Tempio di Dio” come dice Paolo. [77]

Queste sono le parole della Blavatsky sul Tempio Interiore e la Parola si fecero carne nella Teosofia di Adyar.

In chiusura

Si può vedere come i Pansofici abbiano trasmesso i loro Arcana Arcanorum (i Process Documents) e gli insegnamenti del loro profeta Mailänder a diversi gruppi. Una volta esisteva chiaramente una rete, collegata insieme sotto le ali dei Pansofici, connessa con i corpi eterici e astrali di Mailänder, ed i corpi dei loro stessi Adepti guida. In sostanza, molti gruppi hanno rivendicato connessioni con un Terzo Ordine o i Superiori Sconosciuti quando in realtà questi gruppi avevano Mailänder come Capo Segreto. In qualche modo la conoscenza di questa vasta rete era ormai quasi completamente perduta per la maggioranza degli studiosi – fino ad ora.

Non abbiamo ancora menzionato molti altri gruppi o insegnanti che hanno attinto da Kerning e Mailänder. I lettori di Franz Bardon riconosceranno che Bardon ha riservato questo sistema ai suoi discepoli più avanzati, facendo persino riferimento a Kerning nel suo terzo libro La Chiave della Vera Cabala. Tutto il suo addestramento esoterico è culminato nella Magia delle Lettere dei Pansofici. Anche George Winslow Plummer è un’altra strana figura che ha ancora abbisogna di spiegazioni. Il suo lavoro intitolato Rosicrucian Symbology contiene una delle migliori versione dei Process Docuements, completa dei triangoli ad incastro utilizzati nelle altre versioni. Sostituì tuttavia il nome divino IAO con YHVH sovrapposto al corpo. [78] La sua fonte non viene data ma dice che è pubblicato “con l’approvazione della Fratellanza Rosacroce”, inquadrando la sua S.R.I.A. all’interno della stessa rete.

Il merito va a Samuel Robinson come principale fonte di informazioni e a Giorgio Tarditi Spagnoli per le sue intuizioni su Steiner e Felkin. Un ringraziamento speciale a Tony Fuller e ai membri della Alleanza di Misraim in Svezia e Danimarca che ci hanno aiutato nelle discussioni e ci hanno fornito molte chiavi. Infine, il più grande ringraziamento va a Frater Echo e “Il S.”, i due Pansofici viventi che hanno silenziosamente informato questo lavoro.

Una nota per i curiosi: per favore non si chieda la fonte dei Process Documetns della Whare Ra da cui abbiamo tratto. Questi rimangono di proprietà di quegli Ordini discreti che li usano nei loro gradi più alti (Whare Ra e Servizio di Misraim). Altre versioni dei Process Docuements sono riportate nelle note a piè di pagina (Narrow Way of Realisation, Weinfurter, l’originale di Kerning, ecc.) Inoltre, i Pansofici non stanno prendendo nuovi discepoli in questo momento e non verrà data risposta a nessuna domanda relativa all’adesione.

Pensiero finale:

Alois Mailänder è al centro di numerose correnti occulte convergenti. Da questo semplice uomo derivarono impulsi spirituali che rivoluzionarono la tradizione esoterica occidentale. Le sue parole e i suoi insegnamenti, nascosti negli ultimi cento anni, vengono qui rivelati come il filo d’oro intessuto attraverso i più alti gradi del Rosicrucianesimo. Dopotutto, sembra che Mailänder fosse un tessitore in più di un modo.

Possano le Rose fiorire sulla vostra Croce.

Richard Cloud

Agosto 2018

Note:

[1] Cfr scopo più alto di Man, il Capitolo 6. Per quanto riguarda Milano, Weinfurter stato “nel nostro leader vita ognuno doveva nasconde rigorosamente essere suo discepolo.”

[2] http://pansophers.com/dem-m-revealed/

[3] E ‘vantaggioso per il permesso di percorso, che è più importante, gli artisti rimane generalmente nascosta fino all’arrivo di Elia, quando è arrivato. – Paracelso, il mineralibus, questo era vero anche ancora una volta, non c’è nulla di segreto che non debba essere rivelato; Così quando vengo Magnale che rivelerà molte cose che non sono ancora vivi.

[4] Frances Yates, R. Eulighteument

[5] Il paragrafo di apertura del capitolo 8 nella fraternità Egli afferma:

“Dio, infatti, ha già inviato messaggeri che dovrebbe testimoniare la sua volontà, cioè, alcune nuove stelle che sono apparsi in Serpentarius Cygnus, il potente segno di un grande Concilio mostrano indietro come per tutte le cose che l’ingegno umano scopre, chiama Dio su questa conoscenza nascosta, come allo stesso modo il libro della Natura, anche se sta veramente aperto a tutti gli occhi possono essere letti o capiti solo da pochissimi “.

[6] https://en.wikipedia.org/wiki/Great_Comet_of_1843

[7] La ​​Lettera ai Meyrink Meyrink sono stati pubblicati da biografo di Edward Frank. Vedi anche “On Fledermäuse”.

[8] Rudolf Steiner, uno degli studenti di Mailander, ha scritto qualcosa di molto simile alla nozione Rosacroce che l’Europa era incinta e prossima al parto ‘dire “Si può ben immaginare che, quando qualcosa di nuovo, come un prodotto delle pause femminili cosmici nella evoluzione dell’umanità, può causare la confusione che sono abbastanza evidenti, ma non che la gente preferisce a notare! E ‘possibile, tuttavia, per rendere le persone consapevoli che certi eventi dell’esistenza terrena sono connesse con l’esistenza di comete. Proprio come qualcosa di nuovo, un dono da parte della donna, può entrare in trambusto di tutti i giorni della famiglia, così è con le comete. Come quando un nuovo bambino è nato, quindi è quando, attraverso il ritorno di una cometa, qualcosa di assolutamente nuovo è prodotto “(Il Ritorno del Cristo nei eterici, 4, misteri dell’universo, Comete e la Luna ‘) .

[9] Per ulteriori fonti di vedere The Burning Bush Weinfurter Domenicani Bianchi dal Meyrink, la via stretta da Hiram Butler, turco Massoneria dai Sebottendorff e le lettere di Meyrink da Mailand.

[10] https://de.wikipedia.org/wiki/Johann_Baptist_Krebs

[11] Willy Schrödterum scrive nel suo Rosicruican Casa PG. 132 “al suo ritorno da un soggiorno prolungato in India, Dr. Franz Hartmann è atterrato a Napoli nel 1889. Egli è stato in grado di riconoscere mistici cristiani in un abbastanza umili persone (Mailand tra questi) e praticato con loro. Mailander usato i cosiddetti “esercizi di crenatura”, con la quale egli dichiarato di essere in grado di comprendere il linguaggio degli animali. “

[12] Steiner ha dato anche questo nel 4 ° grado della Abelmizraim Dienst; fonte – Mikael Gejel.

[13] Willy Schrödterum RC Notebook, pag. 132.

[14] Weinfurter (allievo di Milano) scrive in alto scopo dell’uomo, PG 84-85: “Non appena abbiamo progredito, dobbiamo praticare le lettere in tutte le parti del nostro corpo, in tutti i muscoli, ossa, nervi, vene , denti, orecchie, occhi, ecc.; In una parola, le lettere devono penetrare tutti i nostri atomi vivify LORO. Ma 1 avvertire tutti di non accelerare con la pratica nelle parti basse, anche se i risultati sorprendenti sono stati ottenuti. Per l’uomo comune si consiglia di praticare i primi sei mesi solo fino alle ginocchia. Nessuno deve temere di essere in qualsiasi momento senza preavviso. La sentenza e le pratiche di parola sono un’eredità dei Rosa-Croce, uno dei quali ha avviato il leader della nostra scuola. “Nel leggere l’opera di Willy Schrödterum diventa chiaro che questo Rosacroce iniziare era Prestel se stesso.

[15] di Belgrado Lodge chiamato Alikotsch lavorato con Lodge Balduin da Lipsia

[16] https://archive.org/stream/freemasonsquart09unkngoog/freemasonsquart09unkngoog_djvu.txt

[17] Per gentile concessione di Stephen Murtaugh ©

[18] Traenker e Hartmann erano di questa scuola. Weinfurter giocato con esso, ma è tornato a quello originale.

[19] Meyrink per esempio descrive la realizzazione della profezia dell’artista Rosacroce Ellis nel suo libro, dicendo che “la chiesa è iniziato con Peter, si è completato solo da John.”

[20] un notebook Rosacroce “pagina 131-132

[21] Karel Weinfurter ‘The King’s Road’ scrive: “Quindi la domanda è: quali esercizi di mantra portano direttamente al risveglio del potere del serpente? Risposta: solo quelli che lo studente pratica in tutto il corpo, non solo al centro. Ad esempio, gli studenti del maestro tedesco M. (chiamato milanese – nota E. S.), con Gustav Meyrink in primo piano, si esercitavano secondo le sue istruzioni solo al centro e non in tutti gli organi corporei, come impone Kerning. Gli esercizi di lettere, parole e frasi di Kerning alla fine risvegliano il potere serpentino, perché lo studente deve concentrare i suoi esercizi sul midollo spinale, e quindi su quei fiori di loto nei cui minimi poggia il potere del serpente “.

[22] In effetti, il lavoro richiede estrema concentrazione e alta immaginazione creativa, un problema per alcuni membri.

[23] Willy Scrodter scrive nel suo grande iniziatore Rosicrucian Notebook di Mailander: “Prestel fu uno di quelli che vennero in Germania. Ehi, che vecchio nomade e misterioso. Ehi, che maestro falegname di professione, ma potrebbe produrre fantasmagoria magica. “

[24] In “Magic, Black & White” Hartmann afferma: “Abbiamo ragioni per credere nella genuinità di questi documenti; Sembra che sia stato scritto in questo modo. Inoltre, abbiamo un’esperienza personale a supporto delle nostre convinzioni; per il quale visse circa dieci anni fa un rosacroce e un alchimista. Lo sapevamo personalmente e conoscevamo bene due dei suoi discepoli ancora in vita. Quest’uomo è generalmente noto come una persona eccentrica e misteriosa. Possedeva grandi poteri nel proiettare le immagini formate nella sua mente sulle menti degli altri, in modo che credessero di vedere cose che, tuttavia, non avevano un’esistenza oggettiva. Per esempio, una volta fu travolto da un nemico, e quando quest’ultimo rimbalzò su di lui, gli fu fatto vedere una terribile vista di un’impalcatura e di un esecutore, in modo che la persona fosse terrorizzata e fuggì; e non è stato Prestel a raccontare questa storia, ma l’uomo stesso che l’ha attaccato: il primo ha taciuto “.

[25] È interessante notare che Meyrink incontrò un impostore di Mailander di cui parla in questo libro, un giovane che finge di essere il profeta Giovanni. Fortunatamente Meyrink Questa descrizione è la descrizione soggettiva del prodotto Questa persona era bionda, più giovane di se stessa e della Sassonia (Germania dell’est), nessuna delle quali descrive Alois Mailander.

[26] Hiram Eurastus Butler “The Narrow Way of Atchiement” 1901, preparato per la prima volta nel 1889. Questo libro menziona diverse volte il gruppo di Mailander, nominando “Rosacroce”, con cui era in contatto in Germania, e che praticava il metodo per quattordici anni. Questo libro si traduce direttamente anche in un libro di Kerning in inglese. Cerca nel libro il termine “fabbrica” ​​che appare circa 20 della maggior parte delle versioni PDF.

[27] Nel Cosmo Concezione rosacroce Max Heindel afferma che iniziare il possesso della “Coscienza di Giove” può proiettare immagini mentali, in modo che se è adatto a dire un colore, la loro mente. Gli Anziani Fratelli dell’Ordine RC possiedono questo livello di coscienza.

[28] Vedi la Narrow Way of Realisation, pagina 20 (PDF pagina 20) in cui Hiram Butler menziona una fabbrica di poveri lavoratori che lavoravano con il metodo Kerning.

Il fatto della distanza di Steiner da Kempton (posizione di Mailander) è nell’opinione di Friedrich Rittlemeyer quando gli fu chiesto di Steiner (nel 1915). Steiner rispose: “Non ne ho bisogno.” – Secondo Rittlemeyer “Si sentiva sicuro perché era in grado di stabilire una connessione spirituale in qualsiasi momento, senza alcuna presenza fisica”. – Friedrich Rittlemeyer, My Life Meeting con Rudolf Steiner, Stoccarda 1983 ,

[30] (https://www.mysterienkunst.eu/misraim/) La citazione completa in tedesco è qui: “Dietro ogni loggia teosofica c’era un’opera occulta. Una posizione centrale nella zona di lingua tedesca fu presa dalla Loggia viennese di Friedrich Eckstein. Era un illustre esperto della Dottrina Segreta di Blavatsky e discepolo dell’eccellente muratore e la Kabbalah iniziata Kerning, che era un cantante d’opera. Questa loggia comprendeva i grandi artisti e filosofici di quel tempo: Anton Bruckner, Gustav Meyrink, Jules Sauerwein, il conte ereditario di Leiningen-Billigheim (segretario della Società Teosofica di Vienna). Nel 1887, Rudolf Steiner fu inaugurato in questo lodge. Lì conosce i movimenti del liuto, la loro colorazione, pianeta, elemento e appartenenza allo zodiaco, acquisisce familiarità con gli insegnamenti della gerarchia e i gesti corrispondenti. “(NOTA: Stranamente, dalla mia scoperta questo sito Web è stato rimosso).

[31] Rudolf Steiner, Storia della mia vita, capitolo XXIX.

[32] “Rune Magic” di Karl Spiesberger. Speisberger era uno studente di Traenker, uno studente di Hartmann.

[33] “Una delle tecniche magiche meno conosciute ma molto potenti esplorate dai maghi tedeschi fin dall’inizio del XIX secolo è la magia delle lettere, una sorta di alchimia vibrazionale efficace a livello fisico, mentale e spirituale. In generale puoi trovare due rami principali: in primo luogo, la magia delle rune, che ora è abbastanza popolare anche nel paganesimo inglese (anche se gli adepti che sanno leggere il tedesco potrebbero essere una grande sorpresa o due se leggono alcuni autori tedeschi su questo argomento come questa conoscenza finora non è stata quasi mai grattata); in secondo luogo, troviamo le tecniche legate alla tradizione che Rudolf von Sebottendorf (1875-1945?) chiamò “Massoneria turca” nel 1924. A condizione che il sistema sia realmente di estrazione orientale, sarebbe più corretto parlare di conoscenza di Derviscio o Sufi, principalmente della tradizione Bektashi e Mevleki, ma la pretesa personale di Sebottendorf di iniziare gli ordini dei Dervisci è alquanto un po ‘dubbia. È quasi certo che abbia plagiato le opere del massone svevo Johann Baptist Kerning (1744-1851) il cui allievo Karl Kolb pubblicò questi esercizi già nel 1857. Presumibilmente furono usati dalla cerchia interna segreta della prima Teoria dell’Adyar, dall’OTO , di Rudolf Steiner e Franz Bardon e si possono anche trovare resti di alcune pratiche della scienza cristiana … “Frater UD, The IAO Formula and the Alchemy of Letters, nella rivista The Lamp of Thoth, (Leeds), 13 / Vol 11, No.7, 1984.

[34] Il libro di Peter Selg “Rudolf Steiner e Christian Rosenkreutz”, pag. 100

[35] La versione di Mailander del sistema Kerning includeva cambiamenti come l’introduzione di un serpente nell’alchimia interna.

[36] Vedi opere di massoneria e rituale di Rudolf Steiner

[37] “E così vogliamo istituire una scuola di saggezza, una saggezza universale, una saggezza” Pan Sophia “in modo che si possa dire che ciò che è in Wilhelm Meister di Goethe, che era rappresentato negli anni erranti, è una continuazione di ciò che Amos Comenius voleva. ”- Rudolf Steiner dal suo“ Cose nel passato e nel presente nello spirito dell’uomo ”, Conferenza 5

[38] Krumm-Heller usa anche le lettere sui centri.

[39] A.E. Waite, Autobiography, Shadows of Life and Thought, 1938

[40] “Come è noto a uno di voi, per alcuni anni sono stato molto turbato dalle origini e dalla genuinità dell’Ordine Stella Matutina e dalle circostanze RR et AC nate nel 1906 che mi portarono alla conclusione che o dovevo scoprire tutta la verità della questione o abbandonare tutta la mia connessione con gli Ordini. Da quel momento ad oggi ho fatto ogni sforzo e ho speso molti soldi, se così fosse, avrei potuto entrare in contatto reale con quello che siamo stati portati a supporre che fosse il Terzo Ordine. Sono stato in grado di farlo con mia grande soddisfazione. ”- Dichiarazione rilasciata ad Adepts of the SM da Robert Felkin il 17 marzo 1914.

[41] “Io … dal momento in cui ho saputo per la prima volta qualcosa sull’origine del … [Ordine GD] … ho avuto dubbi sul fatto che avesse qualche reale connessione con il vero Ordine Rosacroce. […] Finalmente sono arrivato sulla pista di ciò che penso sia la cosa reale e sono sulla strada per ottenere ciò che voglio, ma sono ostacolato nel ottenere informazioni complete non potendo andare oltre e passare il tempo necessario da solo . ”- Felkin, in una lettera a Brodie-Innes dell’11 giugno 1912.

[42] 14 febbraio 1916 Conferenza per la SRIA: “LA SOCIETÀ ROSICRUCIANA IN EUROPA UNA CONFERENZA PER IL GRUPPO STUDI di R.W. Frater R.W. Felkin, VIIIº, 9º Honoris Causa”

[43] “Introduzione a Magic Vol II” Julius Evola.

[44] Massoneria e rituali di Steiner. Questo libro contiene i principali rituali del Misraim Dienst.

[45] Paths of the Christian Mysteries: From Compostela to the New World, di Virginia Sease, e Manfred Schmidt-Brabant, pubblicato da Temple Lodge Publishing, 2003, pag. 160-162

[46] Ognuno di questi legami non solo rappresenta un legame vivente con il fondatore del movimento RC, ma quando correttamente compreso rivela un grande mistero sullo stesso Rosenkreutz. Sease afferma inoltre: “[A] il risveglio di Lazzaro, ogni parte del suo corpo è un altro essere. Nell’anima intellettuale è l’ego Hiram e tutti gli altri membri dell’anima sono altri esseri. L’anima senziente è Maria Maddalena e l’anima della coscienza è Giovanni Battista, l’Adamo-ego. ”Il mistero di come si incarna CRC è contenuto nella citazione sopra, ed è in questa luce che dobbiamo considerare come Mailander avrebbe potuto indossare il nome simbolico di Christian Rosenkreutz.

[47] The Principle of Spiritual Economy, Schmidt Number: S-2012, Conferenza XI “Da Buddha a Cristo”. Https://wn.rsarchive.org/Lectures/GA109/English/AP1986/19090531p01.html

[48] ​​La conferenza recita inoltre: “Quando il primo discepolo si reincarnò come Hermes, portava in sé il corpo astrale di Zarathustra, che gli aveva rivelato non solo i suoi insegnamenti, ma anche la sua stessa natura. Un simile trasferimento è possibile per quello che Hermes aveva ricevuto non era altro che il corpo astrale che Zarathustra aveva sacrificato per lui … Anche l’altro discepolo, al quale Zarathustra aveva dato saggezza attraverso il corpo eterico, nacque di nuovo. Quando si reincarnò, il corpo eterico che Zarathustra aveva sacrificato era intessuto in lui. Questo discepolo era Mosè… Zarathustra fu reincarnato come contemporaneo del grande Buddha. Poteva quindi costruire i corpi eterici e astrali che aveva sacrificato. Nacque come Zarathas o Nazarathos, e divenne maestro di Pitagora, che si reincarnò come uno dei tre Re Magi d’Oriente e divenne uno dei discepoli di Gesù di Nazaret. Zarathustra, che una volta aveva sacrificato i suoi corpi eterici e astrali, era anche in grado di rinunciare a lui la sua guaina esterna di cui una volta aveva annunciato la venuta. Come Gesù di Nazaret dell’occultismo occidentale, poteva mettere il suo corpo fisico a disposizione dello Spirito del Sole e fu quindi in grado di dire: “Io sono la luce del mondo!”… Molte copie dei corpi eterici e astrali e di l’ego di Gesù di Nazareth esiste per essere incorporato nei portatori preliminari del Principio di Cristo…. Sant’Agostino, per esempio, portava in sé una copia del corpo eterico di Gesù di Nazaret; e una volta che lo saprai, sarai in grado di apprezzare la sua vita, i suoi errori e i suoi successi. Il suo ego e il suo corpo astrale furono lasciati alle proprie risorse e solo nel suo corpo eterico il suo grande dono mistico prese vita. San Francesco d’Assisi e Tommaso d’Aquino avevano copie del corpo astrale di Gesù di Nazaret intessuto nelle loro anime, ed è questo fatto che ha permesso loro di essere insegnanti così dinamici. Lavoravano da una sfera in cui Cristo aveva vissuto una volta. “

[49] Il gruppo N.Z e Tony Fuller hanno già confermato che i collegamenti astrale e vergine non sono stati inseriti nei gradi superiori degli 8=3 e 9=2 da Felkin nei suoi rituali di livello superiore. Quindi, Whare Ra non li ha mai ricevuti.

[50] Un bel pezzo di lettura sul metodo originale. Queste lettere non furono mai pensate per essere pubblicate ma furono scritte da Kerning direttamente ad un amico e fratello R.C. Queste lettere costituiscono il miglior profilo pubblicato della forma originale del metodo prima che Mailander lo migliorasse con i suoi insegnamenti rosacrociani. Bisogna tenere presente che i documenti dell’Ordine di Kerning sono ancora inediti e conservati negli archivi massonici tedeschi (Lipsia).

[51] Gli studiosi della Golden Dawn hanno sottolineato che anche Wynn Westcott ha ricevuto la trasmissione del Nesso Eterico da Felkin. Ci sono alcuni indizi su fino a che punto Westcott possa essere stato informato da Felkin in merito ai Pansofer. Innanzitutto, Westcott non aveva a che fare con Steiner, ma scrisse direttamente il successore principale di Mailander, Gustav Meyrink, in una serie di lettere. Meyrink è noto per aver ricevuto l’attributo Cipher Manuscript e G.D Tarot, quindi cosa ha consegnato a Westcott in cambio? Scrivendo Meyrink, Westcott ha effettivamente superato la testa di Steiner. Secondo i Pansofer Westcott ha trasmesso alcune chiavi dei Tarocchi a Meyrink non utilizzate nel G.D. di oggi – In secondo luogo, una delle caratteristiche più importanti del sistema di Kerning è l’uso di una torre interna incorporata nel corpo. Le quattro finestre intorno al cuore non sono diverse dalle quattro finestre dell’oratorio che deve essere creata durante l’operazione di Abramelin il Mago. Nella versione di Cagliostro le quattro finestre sono costruite su una torre. Per Kerning la torre è creata sul corpo, con quattro sezioni di finestra attorno al petto, in particolare usando 16 consonanti dell’alfabeto (quattro per finestra). Queste sedici lettere costituiscono chiaramente i sotto-elementi. Sebbene il documento non sia datato (per quanto ne so), Westcott o Mathers hanno continuato a posizionare le quattro torri di guardia Enochiane sul cuore nella Sfera della Sensazione (aura magica costruita attorno al corpo). Le torri di guardia di Enochian inoltre consistono di 16 angoli secondari. I due sistemi sono troppo simili e Meyrink era la chiave. Sarebbe stato naturale per Mathers o Westcott vedere come Enochiano potesse essere applicato a un tale sistema e ora si può vedere l’origine di questa idea.

[52] Settembre 1937. Pg 145 in poi, “Pansophic Intellectualizer” di Traenker.

[53] Bair, lo Yoga di Karl Kellner.

[54] Pg. 128 “Gnostic Rosicrucian Astrology” Krumm-Heller.

[55] Krumm Heller – sezione “Curso de Taumaturgia” II.

[56] Ognuno usava rituali di iniziazione diversi per comunicare il metodo di Mailander come Arcana Arcano. Un argomento per un altro giorno.

[57] Willy Schroedter afferma di essere stata un membro di pagina 131 nel suo “quaderno di Rosacroce”.

[58] La dichiarazione originale è stata data in quattro conversazioni, non una. Questa parte è un riassunto.

[59] Paul Johnson, pagina 41.

[60] Ibid.

[61] http://blavatskyarchives.com/sisson1.htm#4.%20John%20King%20and%20the%20Fraternity%20of%20Luxor

[62] “Inoltre lo spirito John King è molto affezionato a me e io sono più affezionato a lui di qualsiasi altra cosa sulla terra. È il mio unico amico, e se sono in debito con qualcuno per il cambiamento radicale nelle mie idee di vita, i miei sforzi e così via, lo è solo lui. Mi ha trasformato, e io sarò in debito con lui, quando “andrò al piano superiore”, per non dovermi soffermare per secoli, potrebbe essere nell’oscurità e nell’oscurità. “(Solovyoff, 247)

[63] Alcuni autori hanno sottolineato che prima del 1881 non c’era menzione di John King per Blavatsky.

[64] “Cerca di parlare in privato con” John King “- è un iniziato, e le sue sciocchezze di parola e azione sono pensate per coprire affari seri. Puoi vederlo da Herne o da Williams e concordare privatamente con lui di venire a parlare con te e portare altri “. (Godwin 1990, 108)

[65] “… il cabalista, impiegato dai rosacroce e da altre confraternite delle scienze occulte. Non sono libero di leggerli fino a quando non mi sarà permesso. Non prendere queste parole per una schivata. Ti do la mia parola d’onore, è così. John sa scrivere in quel modo, naturalmente, perché apparteneva come sapevi a uno degli ordini. Conserva tutto ciò che potresti ricevere in modo così attento. “(HPB parla I, 97)

[66] (HPB parla I, 79)

[67] Maggio 1875. In questa lettera, il fratello “John” appare già come un legame tra Olcott e la Gerarchia: “Suor Helen è una serva valorosa e degna di fiducia. Apri il tuo spirito alla convinzione, abbi fede e ti condurrà alla Porta d’oro della verità. (…) Il nostro buon fratello “John” ha agito in modo avventato, ma intendeva bene. Figlio del mondo, se li ascolti entrambi, allora PROVA. (…) Il fratello “John” ha portato tre dei nostri Maestri a guardarti dopo le sedute, i tuoi nobili sforzi per conto della nostra causa ora ci danno il diritto di farti sapere chi erano … “

[68] “Giovanni ti chiede di prestare la tua attenzione alla figura volante dello spirito sopra -” madre e figlio “. Dice che la riconoscerai. Io non. Johny vuole che tu provi a capire tutti i simboli e i segni massonici. ”(HPB parla I, 64).

[69] Pagina 5, Paul Johnson.

[70] (Solovyoff, 247)

[71] L’universo trascendente di CG Harrison, pag. 171

[72] http://www.iapsop.com/archive/materials/mystic_triangle/mystic_triangle_v7_n4_1929_may.pdf

[73] Eduard Frank, biografo di Gustav Meyrink, ha pubblicato su “die Fledermäuse” queste lettere tra Mailänder e Meyrink. Le pagine da 407 a 411 in particolare mostrano “Johannes” che scrive “Rueben”. Le lettere sono state dettate da Mailander e registrate dai suoi studenti.

[74] Il “Testamento di Kerning” pubblicato da Meyrink è una serie di lezioni a cui ha partecipato all’Ordine di Kerning.

[75] “Ma Signore” R. “a


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...